ASTI.FABRIZIO BRIGNOLO LASCIA E CANDIDA ANGELA MOTTA:E’ LEI LA PIU’ FORTE.

RENZI HA APPENA FINITO IL SUO INTERVENTO,SALTA GIU’ DAL PALCO PER INCONTRARE GLI AMMINISTRATORI LOCALI E INCROCIA FABRIZIO BRIGNOLO,BRACCIO SULLA DI ANGELA MOTTA.

dsc_2558

Angela al segretario avrebbe detto volentieri  di essere pronta per correre alle politiche.- Il silenzio sembrava essere interminabile, Fabrizio,sindaco della città del palio, è pronto per il gran rifiuto;la consigliera regionale;Angela Motta,al suo terzo mandato a Palazzo Lascris,correrà per la carica di primo cittadino.Incoronata dalla segreteria provinciale del Pd all’unanimità. Angela si è presa ancora qualche giorno per capire quali e quante sono le alleanze su cui poter contare: i Moderati,il leader Mimmo Portas ha sempre detto che solo se c’è la Motta noi ci siamo,l’incognita  dell’Udc ,la stessa candidata ha ribadito: se si potrà allargare il cerchio. Angela Motta,senza rinunciare alla possibile candidatura a sindaco,senza disdegnare una possibile candidatura alla Camera nel collegio di Alessandria-Asti. Le possibilità sono molto ridotte,per la contemporanea candidatura dei potenti concorrenti mandrogni. La candidatura a sindaco di Angela analizzando le probabilità di vittoria sul candidato del centrodestra, Maurizio Rasero.  Per Angela potrebbe profilarsi la possibilità di sfilarsi dalle pressioni del partito e dal segretario regionale Davide Gariglio che dopo Cuneo non può permettersi un sconfitta ad Asti; per Angela Motta potrebbe rappresentare il rischio di rimanere col cerino acceso tra le dita se dovesse passare la norma,su cui si ragiona nel Pd,  per impedire la candidatura alle politiche dei consiglieri regionali. Angela è più forte di Brignolo, come questi ha ammesso al leader del Pd, ma il sindaco uscente non può  passare i prossimi mesi soltanto a sostenere colei che nelle aspirazioni del Pd dovrebbe sostituirlo a palazzo civico. L’obiettivo di Fabrizio sembra essere lo stesso cui la Motta si appresta a dover rinunciare. Un posto in Parlamento.

I Rumors in riva al Tanaro sussurrano di Brignolo fiducioso nel suo link con Renzi per ottenere il posto da capolista,la blindatura per la sua possibile elezione in parlamento. Il privilegio di non doversela conquistare con le preferenze.Non erano complimenti quelli che sabato Fabrizio ha fatto ad Angela:“lei è più forte di me” corra a carica di sindaco per prendere i voti,mentre io cerco di garantirmi il posto a Montecitorio. La candidatura blindata a molti pare una forzatura  e soprattutto una bomba pronta a deflagrare nel partito, che a causa della riduzione dei seggi prevista lascerà a casa molti degli uscenti. Immaginiamo le reazioni di chi tra gli attuali parlamentari si vedesse costretto a cercare le preferenze  mentre un sindaco che ha rinunciato a ricandidarsi avrebbe la strada spianata .

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...