Mese: gennaio 2017

ASTI.EX CAMPO NOMADI VANNO A FUOCO 2 ROULOTTE E TRE FURGONI.

Non c’è pace per l’ex campo nomadi di corso Savona ad Asti,sgomberato e demolito alcuni mesi fa perchè abusivo;oggi l’ultimo atto di una vicenda che sembra non avere fine,due roulotte e tre furgoni sono andati a fuoco. I  vigili del fuoco sono intervenuti con tre autobotti per spegnere gli incendi,presenti sul posto anche agenti della polizia municipale.La colonna di fumo nero alta nel cielo è stata notata dagli automlbilisti che transitavano sulla tangenziale ed in corso Savona.

FIRST TIME di Germana Blandin Savoia. INDICE DI MASSA CORPOREA

FIRST TIME a cura di Germana Blandin Savoia – dietista e autrice

INDICE DI MASSA CORPOREA

wp-1475132363142.jpg

Il termine: “Indice di massa corporea” è comunemente indicato con BMI (Body Mass Index).                      Chiariamoci le idee sul significato.

La misurazione della massa corporea, ci rivela immediatamente se siamo in condizioni di normopeso, se ci troviamo nelle condizioni di soprappeso, o in obesità clinica oppure in obesità grave.

Una semplice operazione aritmetica: peso in kg/altezza in m2.

Provate tutti ad eseguire correttamente l’operazione. Riporto di seguito la tabella generale di riferimento valori – risultati

BMI 20-25 significa trovarsi in NORMOPESO

BMI 26-30 significa trovarsi in SOVRAPPESO

BMI 31-40 significa trovarsi in OBESITA’ CLINICA

BMI 41-50 significa trovarsi in OBESITA’ GRAVE

Si deduce che la condizione di obesità può essere valutata subito anche da chi è non è un esperto, con questo metodo semplice e pratico.

Qualora i vostri valori – risultati si collocassero nella situazione di sovrappeso, il mio consiglio è di recarsi dal vostro medico e valutare un percorso da seguire insieme alle equipe preposte, nei centri di cura che si trovano su tutto il territorio nazionale.

Qualora i vostri valori – risultati si collocassero nella situazione di obesità, il mio consiglio è “correre dal vostro medico” per affidarvi al centro più vicino a voi che troverete alla voce INCO ossia Istituto Nazionale per la Chirurgia dell’Obesità. Non è detto che tutti i pazienti affetti da obesità debbano ricorrere alla chirurgia bariatrica, ma è fondamentale che tutti i pazienti affetti da obesità si affidino ai medici preposti, affinché siano seguiti in questo lungo percorso che avrà come risultato la sconfitta dell’Obesità.

Come che già ribadito in altri articoli:

“L’obesità si può controllare e curare attraverso la prevenzione, che consiste semplicemente in uno stile di vita Sano, sembra poco, invece è l’arma migliore per vincere l’Obesità.”

Quando però la malattia è manifesta e non si riesce più a controllare con: terapie dietologiche sostenibili, coadiuvate da terapie farmacologiche, supporti psicologici, modifica dello stile di vita*, e i risultati sono solo transitori**; allora l’unico vero trattamento ed efficace, è quello di sottoporsi alla terapia chirurgica bariatrica. Ma non pensate di andare in questi centri specializzati e chiedere dalla sera alla mattina di essere sottoposti all’intervento. Sarà il centro che vi prenderà in cura ad esaminare la vostra situazione e solo dopo visite ed analisi, i componenti del gruppo medico interdisciplinare forniranno il verdetto: se idonei per l’intervento o no.

Degli interventi vi parlerò la prossima volta.

 

*stile di vita = introdurre l’attività fisica e un’alimentazione corretta

**transitori = nel senso che non è difficile perdere peso, ma il difficile è mantenere poi questa perdita di peso raggiunta, nel tempo.

LONDRA.I FALCHI DELLA BREXIT PER LA LINEA DURA E LA STERLINA CROLLA SOTTO I 1,20 DOLLARI

images-4

L’uscita dell’Inghilterra dall’Europa non porta bene alla Sterlina;la Brexit sarà dura. Il discorso di Theresa May sui piani di Downing Street,tra 48 ore, sui negoziati con Bruxelles. Nei piani del governo Inglese il divorzio,dall’Unione europea,hard. La linea politica della premier,Theresa May,sono svelate dal conservatore Sunday Times provocando il brusco crollo della sterlina sul dollaro.
La May avrebbe ceduto ai falchi euro scettici del suo partito che martedì 17 gennaio festeggeranno il sacrificio del mercato unico ed il sistema doganale europeo pur di riconquistare la libertà di gestire le proprie frontiere. La mossa azzardata non è stata accolta con favore dai mercati e costa al pound il crollo sotto 1,20 dollari.

INPS. LAVORATORI PRECOCI IN PENSIONE CON 41 ANNI DI CONTRIBUTI.

la Legge di Bilancio 2017  prevede il beneficio lavoratori precoci, chi ha iniziato a lavorare prima di aver compiuto 19 anni di età di accedere alla pensione anticipata con 41 anni di contributi.

I lavoratori interessati andranno in pensione anticipata dal mese di maggio 2017, con 41 anni di contribuzione. Il requisito è soggetto all’adeguamento alla speranza di vita.

La riduzione abbassa di 1 anno e 10 mesi per gli uomini e di 10 mesi per le donne la permanenza al lavoro..

Pensione anticipata per i lavoratori precoci:

Possono accedere al beneficio i lavoratori dipendenti e autonomi iscritti all’Assicurazione Generale Obbligatoria e alle sue forme sostitutive ed esclusive, con almeno 1 anno di contribuzione per periodi di lavoro effettivo svolti prima del compimento del 19° anno di età e che siano nelle seguenti condizioni:

  1. lavoratori dipendenti in stato di disoccupazione per cessazione del rapporto di lavoro a seguito di licenziamento, anche collettivo, dimissioni per giusta causa o risoluzione consensuale e che non percepiscono più da almeno tre mesi la prestazione per la disoccupazione loro spettante;
  2. lavoratori dipendenti e autonomi che assistono al momento della richiesta e da almeno 6 mesi, il coniuge o un parente di primo grado convivente con handicapin situazione di gravità;
  3. lavoratori dipendenti e autonomi che hanno una riduzione della capacità lavorativa, accertata dalle competenti commissioni per il riconoscimento dell’invalidità civile, superiore o uguale al 74%;
  4. lavoratori dipendenti addetti a lavori usuranti o che svolgono da almeno 6 anni in via continuativa una delle seguenti attività:
  • operai dell’industria estrattiva, dell’edilizia e della manutenzione degli edifici;
  • conduttori di gru o di macchinari mobili per la perforazione nelle costruzioni;
  • conciatori di pelli e di pellicce;
  • conduttori di convogli ferroviari e personale viaggiante;
  • conduttori di mezzi pesanti e camion;
  • personale delle professioni sanitarie infermieristiche ed ostetriche ospedaliere con lavoro organizzato in turni;
  • addetti all’assistenza personale di persone in condizioni di non autosufficienza;
  • insegnanti della scuola dell’infanzia e educatori degli asili nido;
  • facchini, addetti allo spostamento merci ed assimilati;
  • personale non qualificato addetto ai servizi di pulizia;
  • operatori ecologici e altri raccoglitori e separatori di rifiuti.

La domanda pensione anticipata:

Per ottenere il beneficio in questione, è necessario presentare apposita domanda all’Inps. L’istituto riconoscerà il beneficio all’esito dell’esame dei requisiti necessari per essere definito lavoratore precoce.

Chi accede alla pensione usufruendo della riduzione per i lavoratori precoci non può svolgere lavoro subordinato o autonomo fino al raggiungimento dei requisiti ordinari di pensione anticipata e non può ottenere altre maggiorazioni previste per i lavoratori precoci.

TORINO.LA POLIZIA MUNICIPALE TRASFORMATA IN “BOBBY” DI QUARTIERE

Bobby, il poliziotto di quartiere londinese, sbarca a Torino da lunedì mattina,dalle 8.30 il servizio in piazza con la presenza a rotazione di un ufficio mobile della polizia municipale nelle diverse zone della città. L’iniziativa messa in atto per migliorare la sicurezza nelle zone semi centrali e in periferia.Il servizio si pone come scopo quello di  intercettare i problemi e fornire assistenza immediata e consentirà di elevare i livelli di vigilanza per garantire la legalità. Piazza Montale, alle Vallette sarà il primo banco di prova  dell’ufficio mobile,aperto fino alle 12.30 di fronte l’ufficio postale, a fianco della parrocchia Santa Famiglia di Nazaret. Largo Giachino,corso Cincinnato, piazza Chiesa della Salute e  piazza Allievo le prossime tappe.

L’attività di sportello di prossimità con il compito di ascoltare,con la presenza di quattro agenti esperti incontrare i torinesi nelle aree mercatali, piazze,centri commerciali e attuare attività di prevenzione e rilevazione dei disagi. La sindaca Chiara Appendino che vede nell’iniziativa un momento di rilancio dell’attività della giunta comunale sottolinea: Saranno raggiunti i punti più vitali della città, laddove si concentrano attività ed esercizi commerciali, scuole o punti di ritrovo. E’ una iniziativa che consentirà di consolidare rapporti più diretti con gli agenti della polizia municipale. La presenza capillare dei nostri agenti è finalizzata a rassicurare i cittadini, in particolare coloro i quali abitano nelle zone periferiche, e agevolare anche le persone più anziane che in questo modo avranno la possibilità diretta di incontrare i civich senza dovere raggiungere i loro uffici territoriali.

Venticinque  luoghi saranno raggiunti dall’unità mobile nelle prossime cinque settimane:  la circoscrizione 5 e le circoscrizioni 3-4-6 e 8 saranno coinvolte nell’iniziativa. Gli equipaggi dell’unità mobile sono composti da agenti del nucleo di prossimità del comando di via Bologna  e da colleghi delle sezioni delle zone interessate individuati su base volontaria