WASHINGTON. TRUMP ORGANIZATION E DUBBI DI CONFLITTI INTERESSE NELLA BLACK LIST DI DONALD TRUMP.

L’ordine esecutivo,firmato il 27 gennaio, dovrebbe avere lo scopo di proteggere la Nazione dal rischio di importare terroristi sul proprio territorio. I 19 attentatori del’11 settembre proveniva non provenivano da Iraq, Siria, Yemen, Libia, Somalia, Sudan o Iran, i 7 Paesi colpiti dal bando,questi non sono i maggiori esportatori di foreign fighter.Quello che non sfugge e che in nessuno di questi la “Trump Organization” ha interessi economici e siamo di fronte ad un enorme Conflitto di interesse.

wp-1478845846892.jpg

L’11 settembre 2001 buttarono giù le Torri Gemelle di New York,ma gli attentatori,19 in tutto,non provenivano dai 7 Paesi colpiti dal bando. Gli stati colpiti dalla black non sono tra gli esportatori di foreign fighter. I caccia degli Stati Uniti bombardano l’Isis in questi paesi ed in uno ha truppe e basi militari, all’Iran sono state imposte per anni durissime sanzioni. La Trump Organization non ha interessi economici nei paesi della black list,l’ordine esecutivo sta navigando dentro una bufera scatenata dallo stesso Donald Trump;da più parti si sollevano dubbi sulle reali motivazioni e la strategia alla base delle scelte della Casa Bianca.

Protecting The Nation From Foreign Terrorist Entry Into The United States, “proteggere la Nazione dall’ingresso del terrorismo straniero negli Stati Uniti”, recita il titolo dell’executive order firmato il 27 gennaio. Il bando dimentica,però i maggiori Paesi esportatori di foreign fighter, i miliziani islamisti che lasciano le proprie case per unirsi allo Stato Islamico e combattere per la sua causa in Medio Oriente. La Tunisia è il Paese dal quale proviene il maggior numero di combattenti;dal 2011 sono circa 3mila i jihadisti partiti per andare a prestare servizio sotto il califfato in Siria;  Onu nel luglio 2015,dichiarò che il loro numero è invece di 5.500-6.000. Eppure Tunisi non è nella black list stilata da Trump.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...