ECONOMIA E FINANZIA

DAVOS. CHRISTINE LAGARDE:LE POLITICHE LIBERISTE UN ERRORE,RIDISTRIBUIRE I REDDITI.

la Brexit, Trump e il‘No’ nel referendum costituzionale italiano hanno lasciato il segno,fatto suonare la l’allarme fino a portare il Fondo Monetario Internazionale, uno degli assi portanti delle politiche liberiste, a rinnegare l’austerità che fatto aumentare il disagio sociale e rabbia popolare,portando linfa all’antipolitica ed ai populisti.

 La parola d’ordine è togliere il paraocchi e iniziare ad ascoltare,capire i disagi più profondi;è giunto il tempo di passare a politiche ridistributive.

I leader politici devono ripensare alle politiche economiche e monetarie. Una maggiore redistribuzione dei redditi,di quanta ne abbiamo oggi, ha detto il direttore generale del FMI Christine Lagarde a un panel del Forum economico mondiale.

Apprezzata e retwittata la reazione  del giornalista dell’Espresso Alessandro Gilioli, spesso critico nei confronti delle politiche economiche del governo Renzi: La Lagarde a Davos si è soffermata sulle vittorie populiste che segnalano la necessità di una maggiore redistribuzione dei redditi. Ben svegliata Christine Lagarde,ma tu dov’eri quando il Fmi contribuiva all’aumento della forbice sociale, alle ricette di austerità.Il ribaltamento dell’egemonia culturale liberista è in corso. La Lagarde a Davos parla di redistribuzione dei redditi come la Chiesa cattolica quando ammise che  Galileo aveva ragione.