CULTURA

VERONA.STRAGE DI RAGAZZI UNGHERESI SULLA A4 PER VENEZIA.

Bilancio tragico per un incidente che sulla A4 ha coinvolto un pullman che dalla Francia riportava a casa un gruppo di ragazzi. I morti accertati sono 16 , uno in coma, 12 feriti gravi, 13 feriti leggeri e  12 persone illese. Il ministro degli esteri ungherese,Peter Szijjarto,ne ha dato notizia in una conferenza stampa a Budapest. Il ministro nella conferenza stampa ha anche detto che si è stabilito un contatto permanente con le autorità italiane.Il governo ungherese coprirà tutte le spese di rimpatrio dei cittadini ungheresi.L’incidente ha coinvolto studenti e docenti di un liceo classico di Budapest, alcuni genitori e due autisti. L’incidente all’altezza dello svincolo di Verona Est in direzione Venezia dove il pullman per cause ancora da accertare è andato a sbattere contro il pilone del ponte, incendiandosi.Tra le cause in via di accertamento potrebbero esserci  un possibile problema a una ruota che ha causato lo sbandamento del pullman. Diversi testimoni dell’accaduto sono stati sentiti dagli agenti della polizia stradale; la testimonianza di un camionista che una trentina di chilometri dal luogo dell’incidente ha notato un difetto di rotolamento della ruota del pullman e che potrebbe aver generato l’incidente.L’urto contro il pilone ha provocato l’incendio che ucciso parte degli occupanti mentre un altra parte sarebbe stata sbalzata all’esterno del mezzo. I corpi  carbonizzati rendono difficile le operazioni di identificazione delle vittime.I feriti sono stati trasportati negli ospedali di Borgo Trento e Borgo Roma e nel nosocomio San Bonifacio,quelli che non hanno riportato danni sono stati assistiti dal personale della polizia stradale e accompagnati dagli agenti in un albergo per la notte.I soccorritori parlano di una immensa tragedia. Sul posto per tutta la notte la polizia stradale di Verona, assieme alla polizia scientifica, e i vigili del fuoco. La stradale e la scientifica stanno raccogliendo tutti gli elementi che possano essere utili per ricostruire la dinamica esatta dell’incidente. L’attenzione è concentrata anche nella raccolta e visione dei video della rete autostradale.Molti passeggeri seduti nella parte posteriore del pullman sono rocambolescamente uscite dal mezzo rompendo i vetri. Il professore di educazione fisica è più volte rientrato nel pullman in fiamme per aiutare altri passeggeri bloccati,per le ustioni è ora ricoverato in ospedale.L’immagine del mezzo trasformato in una trappola di fuoco ha scioccato e terrorizzato gli studenti che sono riusciti a mettersi in salvo come emerge dai racconti dei sopravvissuti al rogo in A4 a Verona. In aiuto al pullman sono giunti anche alcuni automobilisti che,però hanno solo potuto assistere al rogo e vedere davanti agli occhi le immagini scioccanti di  gente che bruciava viva, sono immagini terribili che difficilmente potranno essere dimenticate.

Categorie:CULTURA