PESCARA.IL MIRACOLO DOPO LA SLAVINA RITROVATI ANCORA VIVI MOLTI DEI SEPOLTI DALLA VALANGA

I miracoli qualche volta accadono,sotto la valanga che ha travolto l’hotel Rigopiano,ci sono dei sopravvissuti. Non esiste ancora la certezza sul numero di sopravvissuti,ma almeno in dieci avrebbero resistito a freddo e paura per 48 ore, protetti da un solaio nella zona dove c’erano il bar e la sala biliardo. In ospedale a Pescara sono stati trasportati Adriana Vranceau e Gianfilippo, moglie e il figlio di Giampiero Parete,che sopravvissuto casualmente alla valanga allertò per primo i soccorsi e che ha già riabbracciati fra le lacrime la moglie e il figlio.Dispersa per ora la figlia Ludovica. A Pescara anche Sebastiano Di Carlo, la moglie Nadia Acconciamessa ed Edoardo, il figlio di 9 anni. I vigili del fuoco hanno estratto anche altri bambini, un gruppo di 4-5 persone individuato per ultimo, dopo le sei di questa mattina.  Domenico Di Michelangelo, 41 anni, poliziotto in servizio a Osimo, la moglie Marina Serraiocco, 37 anni, e il loro bambino di 7 anni. Due le vittime accertate fino ad ora,l’unico sulla cui identità non ci sono dubbi è Alessandro Giancaterino, fratello dell’ex sindaco di Farindola, capo cameriere del resort.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...