ALESSANDRIA.TENTATIVO DI STUPRO ALLA STAZIONE.

images-3

Bruttissima avventura per una ragazza Milanese alla stazione di Alessandria,presa a pugni una ragazza per obbligarla ad un rapporto sessuale. I  Carabinieri hanno arrestato per violenza sessuale e lesioni personali Iulian Frunza, un 35enne di origini romene.I fatti sono avvenuti nella stazione ferroviaria di Alessandria intorno alle 2.30; il pluripregiudicato senza fissa dimora ha avvicinato una 19 enne milanese, in stazione per prendere il treno delle 5 che l’avrebbe riportata a Milano,da prima le ha chiesto un rapporto a pagamento,ma al rifiuto della ragazza non ha esitato a prenderla per un braccio trascinandola in uno scompartimento di un treno in sosta,colpita due volte alla testa per fiaccare le sue difese. A salvare la giovane dallo stupro l’intervento di un addetto alla manutenzione che trovandosi nei paraggi e udite le grida d’aiuto è salito sul vagone per difenderla. L’aggressore nel tentativo di allontanare il ferroviere lo ha minacciato che,però non lasciandosi intimorire ha chiamato le guardie giurate. La ragazza divincolatasi dalla presa del suo aggressore riusciva afuggire sulla banchina,ma veniva nuovamente inseguita e raggiunta da Iulian Frunza,non accortosi  che nel frattempo erano giunti gli agenti che  lo subito bloccato.I Carabinieri hanno ammanettato e portato l’uomo in Caserma poi trasferito nel carcere “Cantiello e Gaeta”, in attesa della convalida dell’arresto.

La donna medicata al Pronto Soccorso di Alessandria con prognosi di cinque giorni per trauma cranico e di varie contusioni ha sporto denuncia contro il suo aggressore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...