TORINO.LA PSICOSI DELL’ATTENTATO PERCORRE TUTTO LO STIVALE

La psicosi dell’attentato è ormai così diffusa che bastano i lineamenti somatici,un cellulare e qualche risatina per terrorizzare chi ci sta intorno.Qui chi non terrorizza si ammala di terrore recitavano i versi di una canzone degli anni settanta.

download-18

E’ successo a Torino,via Livorno,al cinema.Gli spettatori o meglio alcuni spettatori ad un certo punto notano alcuni magrebini che trafficano con i loro cellulari e ridacchiano tra loro,i primi lentamente abbandonano la sala,poi a seguire tutti gli altri finchè la sala si svuota.

Intervengono i carabinieri per il controllo delle generalità dei magrebini.Il rebus è presto stato risolto,la famiglia era composta da sordomuti,perchè anche i marocchini possono essere sordomuti,che messaggiavano tra loro commenti sul film e le risatine facevano riferimento ai commenti contenuti nei messaggi e non all’imminente attentato che si sarebbe consumato da li a poco. Insomma il nuovo caso di panico da attentato è stato brillantemente risolto dai carabinieri:QUI CHI NON TERRORIZZA SI AMMALA DI TERRORE.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...