ROMA.LA FESTA E’ FINITA,LA DECRESCITA FELICE E OGNUNO CONDIVIDA IL PROPRIO TALENTO.

Immagino la Roma degli imperatori,le tavole imbandite con invitati che si ingozzavano fino a morirne,qualcuno è morto davvero preso a coltellate nella schiena,quacuno pare addirittura a Roma gli abbia dato fuoco un capodanno di qualche migliaia di anni fà;ops forse non era capodanno.

Roma senza palle,o meglio l’albero di Natale senza le palline,i fuochi d’artificio prima vietati e poi vietato vietare,come da sentenza del TAR;capodanno senza concerti e befana senza scopa perchè anche volare è vietato con la scopa sopra i cieli capitolini.

Di Batista ebbe a dire a ragione:”votateci e la festa finisce”;non ci crederete,ma la festa è finita davvero.

Roma è disposta a mettere alla prova i vostri talenti,potete esibirvi sopra i ponti a Lungotevere purchè a chilometro zero e gratuitamente;che volete che sia organizzare un concertino con la band condominiale o uno spettacolo teatrale della troupe degli amici che giocavano in cortile quando eravate ragazzini se Dibba,per gli amici,ha inventato un tour motociclistico per il NO al referendum costituzionale senza neppure conoscerla la Costituzione(prova ne è che all’indomani della vittoria del NO al referendum ha chiesto un referendum per uscire dall’Euro,qualcuno spieghi al Dibba che se avesse vinto il SI allora si poteva proporre un referendum propositivo,ma ha vinto il NO:”Dibba non si può fare…”

Che volete che sia diventare mangiafuoco,giocolieri oppure acrobati e funamboli se Di Maio domani potrebbe essere il Ministro degli esteri e  confonde il Venezuela con il Cile, l’artico con l’antartide o la luna con con l’osteria della luna e si fa qualche selfie non sapendo leggere le mail.

Roma sta sperimentando la decrescita felice,la fine della festa,a ognuno secondo le sue capacità e ad ognuno secondo i suoi bisogni,tranne ovviamente che per i soliti noti e gli amici degli amici per i quali queste regole non valgono.

TANTI CARI AUGURI ROMANI,DOMANI E’ IL GIORNO NUOVO DEL NUOVO ANNO E CHISSA’ CHE LA BEFANA NON PORTI A VIRGINIA RAGGI UNA CALZA PIENA DI CARBONE E AI ROMANI PER SINDACO UN SINDACO CHE GOVERNI MEGLIO DI QUESTO.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...