ALESSANDRIA.LE NUTRIE NON SERVONO PIU’ PER FARE LE PELLICCE.

Lo sterminio delle nutrie come regalo di Natale al posto della solita pelliccia. La Provincia di Alessandria ha approvato un piano che prevede l’eliminazione totale delle nutrie che infestano le campagne dell’Alessandrino. La totale distruzione della specie dovrà avvenire in cinque anni.Obbiettivo della Provincia che con il piano di controllo con finalità eradicativa della specie ha approvato il provvedimento.A partire dal nuovo anno, cacciatori e agricoltori potranno abbattere a fucilate le nutrie oppure ucciderle dopo averle catturate con trappole. Le nutrie,allevate per fare pellicce, sono diventate un vero problema.

Allevate e liberate dai produttori a causa della perdita di valore sul mercato,si sono diffuse in modo incontrolla nelle campagne,soprattutto lungo i corsi d’acqua,Po, Bormida, Scrivia e Tanaro, mettendo in crisi le coltivazioni agricole e gli argini di canali e torrenti.I danni provocati dalle Nutrie sono pagati dalle casse pubbliche ad agricoltori e consorzi irrigui.particolarmente colpite le coltivazioni di granoturco e barbabietola da zucchero. L’amministrazione provinciale tra le giustificazioni per l’abbattimento dei roditori acquatici mettono il fatto che mettono in pericolo altre specie,si nutrono anche delle uova prelevate dai nidi di vari uccelli. La Provincia aveva già approvato piani di controllo che avevano portato all’abbattimento di circa mille esemplari.

La nutria non era prevista come specie cacciabile per cui non era possibile approvare e attivare piani di controllo per contenerne il numero. La normativa è cambiata si può procedere all’abbattimento. Il veleno è vietato,per catturare gli animali si potranno usare gabbie trappola,l’uccisione dell’animale con un colpo di fucile o con anidride carbonica. Previsto anche l’abbattimento diretto con arma da fuoco. La sterilizzazione chirurgica, la somministrazione di contraccettivi non sono in grado di controllare la prolificazione della nutria ed i costi sono molto alti. Le polemiche cominciano a farsi  a farsi sentire;le associazioni ambientaliste promettono battaglia contro uno sterminio senza senso  deciso durante le festività natalizie.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...