MILANO. FORMIGONI IL POLITICO DA 49 MLN DI EURO CONDANNATO A 6 ANNI PER CORRUZIONE.

Formigoni,ex governatore della regione Lombardia, condanato a sei anni di condanna e 6,6 milioni confiscati. I giudici della decima sezione penale del Tribunale di Milano hanno dichiarato  Roberto Formigoni  colpevole del reato di corruzione nel processo,al centro della cronaca la fondazione pavese Maugeri,che si occupa di riabilitazione in campo sanitario. Assolto per il reato di associazione per delinquere.I commenti contrari alla sentenza parlano di sentenza  ingiusta  che impugneranno;condanna contro la persona Roberto Formigoni. Sono amareggiato ma sereno, una volta di più consapevole della assoluta correttezza del mio operato in tutti i lunghi anni di presidenza di Regione Lombardia. Mai, in nessun modo e in nessuna occasione, ho lasciato che interessi personali influissero sulle scelte di governo della cosa pubblica,dice Roberto Formigoni.
Sei anni di interdizione dai pubblici uffici e il versamento,in solido con il faccendiere Pierangelo Daccò e l’ex assessore Antonio Simone, coimputati di una provvisionale di tre milioni alla regione come parte civile, un acconto in attesa che il giudice stabilisca l’entità finale del risarcimento.

Formigoni  ha subito la confisca di beni per 6,6 milioni di euro: tra questi c’è il cinquanta per cento della villa in Sardegna,al centro dell’inchiesta. La sentenza stabilisce il trasferimento dell’altra metà delle quote della proprietà ad Albergo Perego, amico e coinquilino nella residenza dei Memores Domini. Perego, assolto. Pierangelo Daccò alla condanna deve aggiungere la confisca di oltre 23 milioni di euro;Simone 15,9 milioni;l’ex direttore amministrativo della Fondazione Maugeri,Costantino Passerino,confisca per beni pari a 8 milioni. In totale i beni confiscati oltre 53,8 milioni agli imputati.

Con Formigoni,ex governatore, sono stati condannati anche i collettori delle tangenti: Daccò ,9 anni e 2 mesi e Simone ,8 anni e 8 mesi. Condannati l’ex direttore amministrativo della Maugeri, Costantino Passerino ,7 anni e l’imprenditore Carlo Farina ,3 anni e 4 mesi. Assolti Nicola Sanese, Alessandra Massei, Carla Vites,moglie di Simone, Alberto Perego e Carlo Lucchina, ex direttore generale della Sanità.

La ricostruzione dell’accusa vedrebbe  Formigoni come promotore e organizzatore dell’associazione a delinquere, accusa per la quale è stato assolto per non aver commesso il fatto; garantendo stabilmente tra il 1997 e il 2011 la Maugeri,dalle casse della fondazione sarebbero usciti circa 61 milioni di euro e tra il 2002 e il 2011 al San Raffaele con l’uscita dalle casse dell’ospedale di 9 milioni di euro,anche se riferito ad un altro filone di indagine. Le somme sarebbero  confluite sui  conti e società di Daccò e Simone, che a loro volta  avrebbero garantito a Formigoni circa otto milioni di euro in benefit di lusso, tra cui l’uso di yacht e il pagamento di vacanze. La Maugeri e il San Raffaele sarebbero stati favoriti con atti di giunta per rimborsi indebiti per circa duecento milioni.

Per dieci anni Formigoni non avrebbe speso un euro dei suoi soldi, utilizzando denaro proveniente da Daccò e Simone,facendo vacanze faraoniche e viaggi in barca. Dal 2002 al 2012 dal conto di Formigoni non risulta essere uscito un solo euro.

Per Formigoni, i pm Pedio e Pastore,alla presenza del capo Francesco Greco,avevano chiesto una condanna a nove anni di carcere. L’impianto accusatorio definito l’ex governatore:Roba da fiction. La Procura aveva chiesto altre nove condanne, tra cui quelle per i presunti intermediari delle tangenti, Daccò e l’ex assessore regionale Simone; 5 anni e mezzo per l’ex direttore generale della Sanità, Lucchina, e l’ex segretario generale della Regione, Sanese; otto anni e tre mesi per l’ex direttore finanziario della Maugeri, Costantino Passerino; 5 anni per l’ex membro dei Memores Domini ,l’associazione cattolica di cui fa parto Formigoni, Alberto Perego.

I primi commenti  sulla sentenza del successore di Formigoni in Regione: Non ho commenti da fare. Il governatore leghista Roberto Maroni prende atto di questa sentanza..punto.Maurizio Lupi esprime  vicinanza umana e sollievo per l’assoluzione dall’accusa più grave,presidente dei deputati di Area popolare che con Formigoni ha condiviso la militanza in comunione e liberazione.Ha poi proseguito:gli sono vicino in questo momento di amarezza, ma sono lieto che l’accusa più infamante, quella di associazione a delinquere, sia caduta. E sono certo che nei successivi gradi di giudizio la sua estraneità ai fatti contestatigli verrà acclarata.Attacca a testa bassa il deputato 5 Stelle Alessandro Di Battista, che ha twittato: Formigoni condannato a 6 anni per corruzione, è l’attuale presidente della commissione Agricoltura del Senato grazie ai voti del Pd.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...