ROMA. PD IN PIAZZA PER DIFENDERE IL SI AL REFERENDUM.ALESSANDRIA C’E’.

Il Pd in piazza del Popolo a Roma a favore del Sì al Referendum. Il premier segretario Matteo Renzi è salito sul palco alle 17 accompagnato dalle note di O sole mio. Il nostro destino non è litigare al nostro interno ma cambiare l’Italia. E farlo adesso, ha esordito al comizio seguito alla manifestazione. 50mila militanti secondo gli organizzatori, Gianni Cuperlo della minoranza dem presente dopo alcune incertezze ha comunque rimarcato che  la via del dialogo è stretta, ma fino alla fine spero in un accordo con i vertici. Dai  manifestanti un  incoraggiamanto: Restiamo uniti.

Renzi continuando il suo intervento ha proseguito:questa piazza è del popolo e non del populismo, di uomini e donne che credono alla politica e vogliono bene all’Italia. Noi avevamo bisogno di questa giornata, di voi, vi siamo grati di questo straordinario abbraccio.

I militanti del Pd sono arrivati da tutta Italia grazie con oltre 300 pullman e sette treni charter messi a disposizione dall’organizzazione. Le bandiere del Pd sventolano in piazza e si agitano cartelli. Una anziana signora, con coccarda tricolore in petto: Renzi qualunque sia il risultato non ti devi dimettere.

Un Renzi ironico nei confronti della sindaca Raggi:Nessuno si permetta di lasciare un frigo in piazza perché noi i complotti non li accettiamo.Va bene la parola d’ordine onestà, è la nostra, ma il nostro destino è cambiare l’Italia, la politica deve essere concreta, competente. Non basta dire onestà, onestà.
L’affondo contro il partito trasversale del NO: Il vero partito della nazione è quello del No, che va da Brunetta a Travaglio, da Gasparri a Tremonti, da Berlusconi a D’Alema. Può dire solo di no, questo è il partito che vuole bloccare l’Italia.
D’Alema ha detto parole sugli anziani che vorrei fossero parole scappate per sbaglio. Il punto è un altro, come mi ha detto qualche sindacalista dei pensionati che è qui:Noi votiamo sì, perché li abbiamo visti all’opera. Renzi ha attaccato ancora una volta D’Alema e la vecchia guardia ottenendo i fischi della piazza Pd per D’Alema quando il segretario ha ne ha citato il nome.
La legge elettorale è stata per settimane il tema di discussione e voi sapete che secondo me è un tema ingiusto perché a mio giudizio questa legge va bene, ma compito di chi fa politica è farsi carico di altri. Abbiamo aperto,spalancato le porte sulla legge elettorale. Non si usi la legge elettorale come alibi perché siamo pronti a cambiarla. Il punto non è più questo ma è se vogliamo continuare a guardare soltanto la nostra storia o ci va di parlare finalmente del futuro del Paese.
Perché si dice di No? Perché non l’ho pensata io, sostiene la vecchia guardia che dice se la scrivevamo noi sarebbe stata meglio, può darsi, il punto è che non l’hanno scritta, l’hanno discussa, contestata,chiacchierata, digerita e poi si sono dimenticati di scriverla. Il fatto che voi avete fallito non vuol dire che dovete far fallire noi.
Io vi propongo 5 serate, una pizza con i condomini, i colleghi e gli proponete il quesito. Noi vogliamo convincere quante più persone ma in questo tempo di odio, di violenza e intolleranza, di insulti per chi vota Sì, facciamo vedere che il Pd costruisce una comunità in Italia, non accetta che diventiamo codici fiscali. Non fate politica nei circoli, chiusi a chiave dentro gli equilibri interni ma spalancate le finestre al mondo fuori. Basta litigi, discussioni riprendiamoci il paese.
La riforma costituzionale ci consentirà di arrivare a essere come gli altri Paesi in termini di qualità delle decisioni: non è il punto di arrivo ma di partenza, senza la quale si riparte dal via dopo trentacinque anni dando l’idea di una politica inconcludente. Vi rendete conto del rischio che stiamo correndo?
L’Europa sembra aver perso l’anima. Chiedo a voi, al Parlamento la forza di una battaglia che non è demagogica e populista contro l’Europa ma per restituire anima all’Europa. Renzi si è detto colpito dal fatto che dobbiamo essere soli e non si sentano voci degli altri partiti, una cosa è il confronto ma quando toccano gli ideali italiani avrei voluto sentire anche la voce delle opposizioni per dire a Orban giù le mano dalle discussioni italiane.
Noi diciamo che siccome nel 2017 casualmente a Roma si riuniranno i capi di governo e in Ue arriva a scadenza il tema del fiscal compact, noi non accetteremo di inserirlo nei trattati Ue».
Liberare il Paese dal peso eccessivo della burocrazia, della tecnocrazia, di quei vincoli europei che non servono a niente. E per questo serve il Pd perché se non lo facciamo noi, non lo fa nessuno. Gli altri hanno già dimostrato quello che erano capaci o incapaci di fare.
Gianni Cuperlo presente alla manifestazione nonostante i dubbi della vigilia perché c’è un pezzo di sinistra, anche sapendo di attirare le critiche di chi non c’è. Io penso anche a quella parte che non c’è e da subito ho lavorato per ridurre le distanze e accorciare le differenze.Quanto al comitato sull’Italicum, ribadisce che il sentiero è stretto. Sin dall’inizio ho cercato entrando nel comitato una sintesi perchè in gioco è la qualità della democrazia e istituzioni più forti. La sintesi ancora non c’è e se non ci sarà alla fine del percorso, io resterò coerente con quanto annunciato. Voterà comunque NO al referendum, ha confermato Cuperlo, spiegando così che la sua presenza alla manifestazione per il Sì non è legata all’esito del lavoro del comitato per cambiare l’Italicum.
Piazza del Popolo canta Bella Ciao. Il canto partigiano, proposto dal palco da un gruppo femminile che ha anche riproposto le canzoni della tradizione della lotta operaia. Uno sventolio di bandiere e un grande applauso hanno salutato la fine dell’esibizione.
È stata la bellissima festa di un popolo che non urla, che non insulta. Fare politica significa proporre, non dire solo NO. Così Renzi, su Twitter, ha commenta la manifestazione del Pd a piazza del Popolo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...