COSTITUZIONE.VOTO SI,VOTO NO,VOTO NI  UN INTERESSANTE INTERVENTO DI ANTONIO LA TRIPPA ASPIRANTE SENATORE DELLA REPUBLICA ITALIANA.

REFERENDUM COSTITUZIONALE,LEGGE SUL CAPORALATO,TELECAMERE NEGLI ASILI,FINANZIARIA,PENSIONI ANTICIPATE,GOVERNO CHE VA A CASA,MA NO IL GOVERNO NON VA A CASA,DI MAIO E I 108.000 EURO E POI ANCORA TUTTI ASSOLTI TRANNE I CONDANNATI.berlusconi-toccata

L’Italia chiacchierona,le chiacchiere fatte al bar,la politica del tuttologo di turno che tuona contro la politica.La politica che al bar dello sport inneggia alla rivoluzione,alla rivolta di popolo e si perde nella rivolta dei forconi,fenomeno quanto meno discutibile che sguazza nella melma di quel qualunquismo becero che si nutre del malessere sociale,ma non da mai risposte ai problemi reali.

Il parlamento infinito,con leggi presentate nel 1851 e non ancora approvate oggi,parlamentari chi si dilungano in discussioni democraticamente inutili; la legge sulle unioni civili tanto per fare un esempio,ci sono voluti 30 anni per approvare un provvedimento che sancisce il diritto da sempre esistito,ma sempre celato nell’ombra degli opportunismi,alle persone di convivere liberamente fuori dal matrimonio,procreare,crescere i figli,ma no!! adottarli no,questo mai è contro la morale dei soliti bigotti opportunisti.

Il referendum costituzionale è ormai degradato a barzelletta del secolo;Tutti contro tutti;tutti a farsi la guerra,voto SI,voto NO,ma poi per cosa voto?

Tutti in fila i nostri geni della politica per farsi intervistare,partecipare a discussioni e dibattiti;tutti belli,ben vestiti truccati e pettinati,sorridenti davanti alle telecamere e tutti li pronti a spiegarci quella costituzione che neanche conoscono,che non hanno mai approvato e spesso neanche accettata,ma sono tutti lì pronti a difenderla.

Voto NO,ma questo governo non lo ha eletto nessuno,questi parlamentari sono tutti abusivi e via dicendo………leggetevi la Costituzione e scoprirete il contrario.

Il fuoco di fila è sempre più assurdo e assordante,tutto entra nella polemica referendaria:

Il 5 dicembre se non vince il SI il governo deve andare a casa tuona Brunetta dall’alto del suo cadreghino,gli fanno eco,Salvini,Meloni e  tutti gli altri da destra a sinistra senza distinzioni di ruoli.images-5

Ma no risponde il redivivo imperatote,Re Silvio Berlusconi:”questa riforma costituzionale mette in pericolo la democrazia”, Se vince il NO questo governo non va casa,ma deve allearsi con me per fare le riforme vere,le mie,quelle presidenziali con il presidente eletto dal popolo e che qualora venga sfiduciato dalle camere non va a casa il governo,ma viene sciolta la camera che ha votato la sfiducia per indire nuove elezioni ed eleggere parlamentari che la fiducia la votano…Bellissimo esempio di democrazia.

Il sen. Antonio La Trippa ormai stanco di essere preso per i fondelli ha dichiarato:” Ma quale referendum e referendum questa è la barzelletta che farà vivere generazioni di comici,darà loro lustro e denari perchè solo in Italia si può fare un referendum su un quesito che il giorno dopo scopriamo essere sparito e il mio voto conta quanto un merda secca in un campo pieno di letame.

Voto SI, voto NO non lo so:non ho ancora capito se voto per cambiare o difendere questa costituzione oppure per far piacere a qualche politico con i pantaloni incollati alla poltrona.Ci vorrebbe un oracolo di Mago Otelma per districarci in questo labirinto di………………..e mi fermo quì.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...