Il ruolo chiave dei governi regionali. Il Piemonte esempio di successo

L.Stabilità: Chiamparino, iniziato lavoro, non vedo criticità

Il ruolo chiave che i governi regionali hanno nel disegnare la politica del futuro è stato il tema sviluppato dal presidente del Piemonte, Sergio Chiamparino, nell’intervento svolto a nome delle Regioni italiane nel corso dell’iniziativa “Una politica regionale post 2020 forte e rinnovata per tutte le Regioni”, lanciata ufficialmente il 28 settembre a Bruxelles e sostenuta da 188 Regioni europee, che rappresentano oltre il 75% della popolazione dell’Unione.

“La storia della politica regionale in Piemonte – ha osservato Chiamparino – è una storia di successo e di successi: in 30 anni abbiamo potuto realizzare sviluppo partendo dalle caratteristiche del territorio, realizzando gli obiettivi europei in modo coerente alle nostre specificità, senza imporre scelte calate dall’alto. Abbiamo finanziato e realizzato i poli di innovazione, mettendo insieme piccole e medie imprese, grandi aziende e Università; abbiamo restaurato e valorizzato la Reggia di Venaria, creando un attrattore turistico-culturale che è diventato un modello europeo; abbiamo attivato politiche di contrasto alla disoccupazione e alla povertà che hanno contenuto gli effetti della crisi”.

Anche riguardo alle critiche spesso mosse nei confronti della politica di coesione, Chiamparino ha ricordato che “il Piemonte ha sempre fatto i compiti, senza restituire a Bruxelles nemmeno un euro di fondi non spesi. Ma soprattutto ha speso investendo in progetti sostenibili che continuano a generare crescita”.

Nel pomeriggio Chiamparino ha presenziato alla consegna a Corina Cretu, commissaria europea alla Politica regionale, Peter Javorcik, ambasciatore della Slovacchia a nome della presidenza di turno del Consiglio europeo, e Irkra Mihaylova, presidente della commissione Sviluppo regionale del Parlamento europeo, di un documento con il quale 332 Regioni di 22 Stati membri chiedono alle istituzioni comunitarie di riaffermare l’importanza e la continuità delle politiche di coesione dopo il 2020.

Gianni Gennaro

gianni.gennaro@regione.piemonte.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...