Mese: luglio 2016

INCENDI A CATENA IN PROVINCIA DI ALESSANDRIA.

Una seria di incendi hano colpito nelle ultime settimana la provincia di Alessandria. Predosa,L’isola ecologica del comune di Quargnento vicino al cimitero del borgo hanno aperto la serie impressionante di incendi,i capannoni che ospitavano l’ex Self ed il centro calzaturiero ad Astuti ed infine il capannone della AVG che produceva caschi per motociclette. Il fuoco ha prodotto danno su danno,negli incendi sono bruciati materiali plastici inquinanti per cui l’ARPA ha predisposto controlli dell’aria nelle aree coinvolte.DSC_0932 DSC_0774 DSC_0777 DSC_0797 DSC_0807 DSC_0818 DSC_0848 DSC_0878 DSC_0884 DSC_0890 DSC_0898

71° motoraduno internazionale”La madonnina dei Centauri” Alessandria

PUBBLICHIAMO L’INTERVENTO INTEGRALE DI DOMENICO RAVETTI SUL 71°MOTORADUNO 

Gentilissimi,
è terminato da poche ore il 71° Raduno Internazionale Madonnina dei Centauri e voglio invitarVi da subito ad avviare alcune riflessioni. Sappiamo quanto vogliamo bene a questa manifestazione e nessuno può convincere l’altro a fare di più rispetto a quanto è stato fatto perché, molto semplicemente, quando vuoi bene fai già quanto puoi e con tutta la passione che hai. Sappiamo però anche che non tutto funziona al meglio e non per colpa di qualcuno ma per l’altrettanta semplice ragione che nel tempo gli accadimenti ripetuti negli anni, in tanti anni, sbiadiscono, restituiscono medesime emozioni, questo è vero, che vanno però attualizzate, vanno rese “contemporanee”. Proprio perché vogliamo tutti bene al Raduno dobbiamo maturare la profonda consapevolezza che la formula organizzativa, nel suo complesso e non mi riferisco a nulla in particolare, va aggiornata. Non sono solo gli accenni di flessione del numero di iscritti che mi inducono a riflettere sulla necessità di mutare il nostro modello organizzativo. Sono altri i segnali che mi preoccupano e riguardano la grande platea sociale ed economica del territorio alessandrino che, nel tempo e sempre più, pare essere sempre meno coinvolta; i settori economici, in particolare quelli legati alla promozione del territorio, (commercio, cultura e turismo su tutti) per ragioni autentiche, non per snobbismo, vivono ai margini dell’evento e quelle ragioni autentiche meriterebbero analisi intelligenti e cambi di rotta repentini. E non sono sufficienti alcuni momenti davvero belli e riusciti, per dire “tutto va bene, Madama la Marchesa”, cito lo scambio dei doni tra le autorità e le Delegazioni straniere in Comune ad Alessandria oppure la Mezzanotte Bianca di Castellazzo Bormida o, ancora, i bellissimi colori della sfilata. Quegli eventi molto banalmente vanno ripetuti. E’ tutto il resto, di cornice e di sostanza, che va ridefinito. Abbiamo tra le mani la manifestazione più europea tra quelle proposte nelle nostre zone e non possiamo permetterci d’essere provinciali nelle nostre analisi.
Vediamoci presto, ho qualche idea e tanta voglia di confrontarmi. Anche la Regione Piemonte deve fare la sua parte e la deve fare in modo diverso rispetto al passato.

Centri estivi 2016

 

Le foto della festa dei centri estivi organizzati dall’ANSPI in collaborazione con i comuni di Quargnento e Solero.

La festa del  centro estivo che quest’anno ha raccolto 35 bambini per l’occasione ha anche ospitato per la festa 16 ragazze di Coubon che hanno trascorso una settimana con i loro coetanei del borgo.Piscina,visite guidate presso le aziende locali,passeggiate a cavallo e gita alla reggia di Venaria Reale hanno fatto trascorrere alle ragazze una settimana divertente,interessante e sicuramente formativa.

Le lacrime di domenica pomeriggio per la partenza ed il ritorno a casa ne sono la testimonianza.

Il centro estivo si è concluso a fine del mese di luglio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: