PROVINCIA

LA SCURE DELLA GLOBALIZZAZIONE SUI KRUMIRI DELLA BISTEFANI

La scure della globalizzazione colpisce anche la Bistefani. La fabbrica di biscotti di Villanova Monferrato acquistata nel 2013 dalla Bauli SpA,azienda Veronese conosciuta per la produzione di panettoni,ha comunicato l’intenzione di spostare lo stabilimento di Villanova M.to a Castel d’Azzano(Verona). La produzione di merendine Buondì,YoYo,Girella e Krumiri Bistefani verrà delocalizzata in veneto e a 115 addetti alla produzione è stato proposto il trasferimento per mantenere il posto di lavoro.

Il trasferimento non potrà interessare tutti gli addetti della Bistefani.Una mazzata per l’azienda che sperava di potersi risollevare dai provblemi lasciati dall vecchia amministrazione ed i dipendenti stanno pensando se avviare forme di lotta o attendere notizie dall’azienda.

L’amm.delegato Stefano Zancan ha dichiarato che la produzione dello stabilimento di Villanova M.to è circa la età degli altri stabilimenti del gruppo visitati a metà febbraio,questo nonostante i cospicui investimenti effettuati e l’impegno degli addetti al lavoro.La situazione era già compromessa all’atto dell’acquisizione.

L’ipotesi di tentativo messi in atto dai sindacati di fronte ad una posizione così netta è di portare a casa i maggiori vantaggi possibili per i lavoratori.Con l’indotto nei settori della manutenzione e delle pulizie si arriva a 150 addetti.

Una delle soluzioni proposte sarebbe quella di ottenere l’affitto gratuito per avviare attività produttive all’interno dello stabilimento ormai in fase di dismissione.6142327-kgeB-U1070572951049SXB-1024x576@LaStampa.it